Storia del servizio sociale italiano nel mondo!

Storia del servizio sociale italiano nel mondo!

L’Encyclopedia of Social Work (National Association of Social Workers Press and Oxford University Press) accoglie due figure protagoniste del servizio sociale italiano: Paolina Tarugi e Angela Zucconi. L’enciclopedia, costantemente aggiornata, contiene centinaia di voci su argomenti chiave per il social work ed oltre duecento biografie di personaggi autorevoli per lo sviluppo del servizio sociale in differenti contesti. Si può accedere liberamente registrandosi sul sito della casa editrice dell’Università di Oxford (Oxford University Press). Paolina Tarugi Angela Zucconi ...
Read More
Riceviamo e divulghiamo: “Riflessioni sul Rapporto delle Politiche Sociali con l’Unione Europea”

Riceviamo e divulghiamo: “Riflessioni sul Rapporto delle Politiche Sociali con l’Unione Europea”

Il Corso di laurea in Servizio Sociale dell'Università degli Studi "G. D'Annunzio" di Chieti, presieduto da Roberto Veraldi, organizza un interessante incontro dal titolo "Riflessioni sul rapporto delle politiche sociali con l'Unione Europea". L'incontro si terrà il prossimo 3 marzo 2022, alle ore 9.45 e vedrà la partecipazione della neopresidente del Parlamento Europeo, Roberta Metsola. Ringraziamo lo storico e collaboratore SoStoSs, Simone Mesiani dell'Università degli Studi di Teramo per la gradita segnalazione. Cogliamo l'occasione per ricordare il bel saggio di Mesiani "Gli assistenti sociali e il Mezzogiorno rurale: l'incontro con il meridionalismo", contenuto nel testo della Collana SoStoSs, "Idee e movimenti comunitari. Servizio sociale di comunità in Italia nel secondo dopoguerra" (2015), curato da Enrico Appetecchia per l'editrice Viella di Roma.   Di seguito il link per seguire l'evento on-line e la locandina Collegati online Scarica la locandina ...
Read More
Enrico Capo, Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica italiana

Enrico Capo, Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica italiana

Enrico Capo, Commendatore dell'Ordine al Merito della Repubblica italiana 5 dicembre 2021 Enrico Capo, componente del Consiglio Direttivo della Sostoss sin dalla sua fondazione, è stato nominato Commendatore dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella “per il suo contributo teorico ed esperienziale nell’approfondimento e studio delle politiche connesse al servizio sociale". La consegna dell’onorificenza è avvenuta in una cerimonia che si è svolta al Quirinale lo scorso 29 novembre. Capo ha iniziato la sua esperienza come assistente sociale nel servizio sociale minorenni, unità sperimentale del Ministero Grazia e Giustizia, operando nelle borgate abusive della capitale a favore di giovani in condizioni di disagio e miseria. In seguito, ha maturato diverse esperienze in enti pubblici e privati in Italia e in missioni all’estero come ricercatore; importate il suo contributo nell’applicazione dell’approccio di social work nelle ricerche su campo. A questa attività esperienziale ha affiancato l’insegnamento presso l’Università LUMSA di Roma. Attualmente è componente del Comitato direttivo della Fondazione LABOS (Laboratorio per le Politiche Sociali) e del Consiglio Direttivo...
Read More
Assistantes Sociales En Lutte

Assistantes Sociales En Lutte

Il volume Ricostruisce un periodo significativo per la storia del servizio sociale francese: quello della mobilitazione degli e delle assistenti sociali francesi, portata avanti per tre anni (1990 - 1992), allo scopo di ottenere il riconoscimento del titolo di studio a livello di laurea. Un traguardo raggiunto solo trent’anni dopo, con la riforma dei cinque diplomi di Stato per il Lavoro sociale, entrata in vigore nel 2018. La ricerca Il testo è frutto di una iniziativa del Groupe de Recherche sur l'Histoire du Service Social (GREHSS, visita il sito) che ha lanciato un appello  a fornire testimonianze e documenti. La ricerca, condotta attraverso fonti documentali e orali, consente di rendere viva la memoria di un’esperienza che è rimasta sotto traccia, nonostante abbia contribuito in modo determinante alle conquiste della generazione contemporanea di professionisti. L’autrice: Cristina De Robertis è assistente sociale, formatrice, autrice di numerose opere sul lavoro sociale. È membro del Comitato di redazione della Revue française de service social e codirettrice della collana Politiche...
Read More
Giuliana Milana (1931-2021) ci ha lasciati

Giuliana Milana (1931-2021) ci ha lasciati

Giuliana Milana (1931-2021) ci ha, purtroppo, lasciati, ma il suo insegnamento continuerà ad accompagnarci. Nell’ intervista rilasciata a Massimo Armaro nel 2013*, in occasione del trentennale dell’Associazione Italiana di Psicoterapia Psicoanalitica dell'Infanzia, dell'Adolescenza e della Famiglia (AIPPI), di cui era stata socia fondatrice, Giuliana Milana lascia emergere come la sua appartenenza al servizio sociale non sia mai venuta meno, neppure dopo il suo ingresso e la sua lunga permanenza nel mondo della psicoanalisi. Dagli studi in lettere antiche si spostò a quelli di servizio sociale, diplomandosi all'ENSISS di Roma. Dopo aver lavorato al Tribunale per i minorenni e all'ente di Protezione Morale del Fanciullo, iniziò a insegnare al CEPAS di Guido e Maria Calogero, luogo in cui - come lei stessa ha affermato - ha fatto i più grandi incontri della sua vita, in un clima culturale e politico aperto all'innovazione e alla sperimentazione Molto noto l'’autorevole volume Realtà psichica, realtà sociale (Roma: Armando, 1983), pubblicato insieme a Marisa Pittaluga, studiosa con la...
Read More
IL SERVIZIO SOCIALE AI TEMPI DEL CORONAVIRUS

IL SERVIZIO SOCIALE AI TEMPI DEL CORONAVIRUS

A cura di "Paola Rossi – Presidente Emerito degli assistenti sociali".   La pandemia si è abbattuta su un Paese in cui i servizi sociali alla persona erano già in grave crisi, costituendo ormai lo scaricatoio di problematiche sociali, rispetto alle quali il sentimento prevalente era fastidio, percependone soprattutto il costo economico per la collettività. Servizi deprivati di risorse e nella maggior parte dei casi senza una direzione tecnica, ma soprattutto privi di progettualità e di progetto politico. Il disimpegno politico rispetto all’assistenza è ben testimoniato dall’uso massiccio del termine assistenzialismo e dalla preponderante delega al volontariato e all’associazionismo caritatevole. Dall’arrivo della pandemia, gli assistenti sociali si sono visti investiti da una valanga di casi, anche eterogenei e complessi, per i quali è prevista una risposta economica. Allo sguardo professionale, si evidenziano una serie di problematiche preesistenti emerse con forza dirompente della pandemia e del concomitante aggravarsi delle situazioni economiche generali e famigliari. La professionalità dei colleghi viene messa in crisi e compressa in queste...
Read More
TRA EMERGENZA ALIMENTARE E CURA RELAZIONALE

TRA EMERGENZA ALIMENTARE E CURA RELAZIONALE

A cura di "Giuseppe De Robertis- assistente sociale Comune di Andria (BT) e consigliere CNOAS".   L’emergenza alimentare rappresenta uno dei fronti caldi delle azioni istituzionali di sostegno ai cittadini durante il lockdown. Una misura indispensabile per far fronte ad un bisogno primario, che mai avremmo immaginato si sarebbe potuto manifestare in tale portata. Tutti i Servizi Sociali comunali sono stati travolti da numerosissime richieste di aiuto dal momento in cui sono state stanziate le risorse straordinarie, ed hanno cercato di rispondere in tempi congrui, nonostante gli organici sottodimensionati nella maggioranza dei comuni italiani. In alcuni casi si è privilegiato l’automatismo erogativo per questioni di celerità, in altri si è cercato di salvaguardare una peculiarità relazionale, seppur meramente telefonica, che ha accolto il bisogno senza trascurare la sofferenza. Si sono aperti squarci di umanità: si è incrociato il pudore di chi era costretto ad elemosinare cibo, la vergogna di genitori incapaci di assicurare il necessario ai propri figli, il senso di smarrimento e la solitudine,...
Read More
DALLE RETROVIE DEL SERVIZIO SOCIALE (ai tempi del Covid 19)

DALLE RETROVIE DEL SERVIZIO SOCIALE (ai tempi del Covid 19)

A cura di "Paola Gusmani - assistente sociale UTI Friuli Centrale".   Lontani dai punti nevralgici e più scottanti di questa fonte –imprevista e sconosciuta- di paure, sofferenze, prove ed ostacoli, registriamo nuove richieste, segnalazioni, problematiche, ed altrettante nuove tipologie di bisogni, di utenti, di collaborazioni, di strumenti. Ci ritroviamo anche ad essere persone (prima ancora che operatori) diverse, scopriamo qualcosa in più dei nostri colleghi, dei nostri coordinatori, del nostro lavoro. E scopriamo quanto, nei momenti critici e più “caldi”, è determinante la “filosofia” del Servizio Sociale, l’idea che ciascuno ha di come concretamente realizzare quel sistema di valori che è contemplato nel nostro Codice Deontologico. OPPORTUNITA’ è una parola-chiave che mi viene in mente, da mettere accanto alla parola “problemi”, per far sì che emerga e nasca, da questa fase che stiamo attraversando, una progettualità operativa e costruttiva, come elemento caratterizzante e distintivo del Servizio Sociale. C’è Renato, un uomo che da sempre è conosciuto dal Servizio, sempre in bilico tra il “non pago...
Read More
Ci ha lasciati Anna Maria Cavallone (1927-2020)

Ci ha lasciati Anna Maria Cavallone (1927-2020)

"Tutti abbiamo bisogno della memoria. Tiene il lupo dell’insignificanza fuori dalla porta" (Saul Bellow) Vogliamo ricordarla per l’importante ruolo da lei giocato nell’affermazione del servizio sociale italiano dove ha garantito una presenza autorevole, con particolare riferimento alla dimensione internazionale. Già laureata in Lingue e letterature straniere, nel 1952 consegue il diploma di assistente sociale presso la Scuola ENSISS di Milano, discutendo una tesi dal titolo Il colloquio nello studio dei casi sociali di cui è relatrice Odile Vallin. Nello stesso anno partecipa a un seminario dell’ONU sul case work e nel 1955 frequenta la Columbia University, conseguendo il Master of Social Science; successivamente torna negli USA, per frequentare altri percorsi di studio in cui ha occasione di fruire delle lezioni di Florence Hollis e Gordon Hamilton; nella metà degli anni sessanta ottiene una borsa Fullbright e torna a New York come visiting in school. Docente alla Scuola Ensiss di Milano, è fra coloro che introducono il case work in Italia. Nel 1967 si trasferisce a Roma,...
Read More
Milena Lerma non è più con noi (1923- 2020)

Milena Lerma non è più con noi (1923- 2020)

"È un periodo difficile questo in cui se ne vanno importanti protagoniste della prima generazione di assistenti sociali italiane che hanno rivestito un ruolo fondamentale nel Servizio sociale, per la sua affermazione e per il suo sviluppo a livello professionale e scientifico" Milena Lerma (nata il 3 settembre 1923) è nota alla comunità del servizio sociale, dove è stata apprezzata sia per il suo contributo scientifico e didattico, sia per la qualità delle sue capacità relazionali e umane. Dopo essersi laureata al Magistero, nel 1948, Milena Lerma si diploma - una delle 15 allieve del primo corso - presso la Scuola Pratica per Assistenti sociali diretta da Odile Vallin alla quale si era avvicinata attraverso la sua attività di volontaria presso l’Opera Cardinal Ferrari. Nel 1950 entra nella stessa Scuola di Milano come monitrice e poi come docente. Milena Diomede Canevini ricorda di aver sostenuto con lei il colloquio d’ingresso e di averla avuta come insegnante di servizio sociale di gruppo e anche...
Read More